1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Autorizzazione inizio attività industrie insalubri

Contenuto della pagina

Descrizione

Per iniziare un'attività industriale insalubre che, a causa delle emissioni insalubri prodotte o della pericolosità delle sostanze detenute, possono determinare danni alla salute pubblica, occorre presentare richiesta di autorizzazione al Comune.
Secondo specifica normativa ministeriale le lavorazioni insalubri si distinguono in due classi:

  • INDUSTRIE INSALUBRI DI PRIMA CLASSE: attività che devono essere tenute lontano dai centri abitati, salvo che il titolare non riesca a provare che, per l'introduzione di nuovi metodi o speciali cautele, il suo esercizio non reca danno alla salute del vicinato
  • INDUSTRIE INSALUBRI DI SECONDA CLASSE: attività che esigono speciali cautele per l'incolumità del vicinato.

Destinatari

Chiunque intenda insediare un'industria o iniziare un'attività ritenuta insalubre dalla normativa vigente e le cui lavorazioni svolte sono comprese nell'elenco delle industrie insalubri del Decreto del Ministero della Sanità del 5.09.1994.

Modalità di richiesta

Il modulo, debitamente compilato, dovrà essere presentato almeno 15 giorni prima dall'inizio dell'attività in caso di avvio di nuova impresa, trasferimento sede o ampliamento attività, scegliendo tra una delle seguenti modalità:

  • e-mail all'indirizzo protocollo.chieri@pcert.it
  • posta ordinaria allo Sportello Edilizia
  • fax al n. 011 947 02 50
  • recandosi personalmente allo Sportello Edilizia
 

Costi

Il servizio prevede costi.

Il pagamento deve essere effettuato presso la
Tesoreria del Comune di Chieri: Filiale Unicredit - via Palazzo di Città, 8 Chieri
Codice IBAN: IT62P0200830362000003248324