1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Olio alimentare esausto

 
olio esausto

Un problema, un'opportunità

L'olio alimentare esausto è tutto l'olio - di oliva o semi - che non è più utilizzabile, dopo essere stato impiegato per cuocere, friggere, conservare gli alimenti. Se non correttamente smaltito, questo olio costituisce un serio problema ambientale.
Molti sono convinti che, trattandosi di un prodotto vegetale, non sia dannoso e possa essere tranquillamente versato negli scarichi domestici o gettato nel terreno.
Eppure un solo litro di olio inquina una superficie acquatica di 1000 metri quadrati. 
Disperso nel terreno impedisce alle radici di assorbire le sostanze nutritive. Sversato negli scarichi domestici provoca danni alle tubature, intasandole, ed aumenta i costi di depurazione, che poi inevitabilmente ricadono su tutta la collettività.

Per questi motivi, è importante raccogliere a parte e smaltire correttamente tutto l'olio alimentare usato, che può essere ancora utilizzato come combustibile industriale e per lavorazioni come la concia della pelle.

 

Il progetto

Per facilitare la raccolta e lo smaltimento è nato il progetto Olio alimentare esausto. Raccogliamolo in Cooperativa. L'idea è di Federconsumo Piemonte, che in Confcooperative rappresenta oltre 500 negozi e ha la finalità di sostenere la raccolta differenziata dell'olio alimentare esausto da parte dei cittadini presso i punti vendita dei negozi delle cooperative; questi a loro volta lo conferiranno alla cooperativa sociale Proteo, che provvederà al trasporto e all'invio a recupero o smaltimento. Un progetto a costo zero per l'Ente, e quindi per i cittadini, che consente di coniugare la capillarità della rete dei punti vendita all'esigenza di trovare una destinazione corretta a questa tipologia di rifiuti estremamente inquinante, che al momento era possibile conferire solo presso il Centro di Raccolta.

Cosa possiamo fare

Da oggi, ti viene richiesto lo sforzo virtuoso di raccogliere a parte tutti gli oli alimentari usati:

  • olio di frittura o di cottura dei cibi (non caldo)
  • olio per la conservazione di cibi in scatola o in vasetto di vetro
 

In questa sperimentazione sono coinvolti sette negozi CRAI e SIMPLY della zona, che si sono messi a disposizione per il servizio di raccolta da parte dei consumatori. Recandoti presso uno dei punti vendita, ti verrà consegnata in comodato d'uso gratuito, una tanichetta da 5 litri, da tenere in casa e riempire con l'olio alimentare esausto (che deve essere filtrato dalle impurità).  Una volta riempita, potrai riportarla al supermercato. Se il contenuto sarà conforme, verrà svuotata e ti saranno riconosciuti crediti da spendere per i tuoi acquisti.

I punti vendita ad oggi convenzionati sono:

  • CRAI di Chieri - via Andezeno 60/A
  • PUNTO SIMPLY di Chieri c/o LE SERRE Garden - via Bogino 14/A
  • PUNTO SIMPLY di Andezeno
  • CRAI di Arignano - via Borgo Valentino 34 Bis
  • CRAI di Santena - via Cavour 55
  • PUNTO SIMPLY di Santena c/o Centro Comm.le CAVOUR - via Circonvallazione 186/23 - 190
  • CRAI di Poirino - via XX Settembre 6
 
olio esasuto
 
  • immetti nella tanica solo oli commestibili (vegetali o animali), freddi o appena tiepidi
  • non immettere acqua, oli minerali, lubrificanti, salamoia (liquido di conservazione), aceto, altri liquidi
  • filtra l'olio con un colino prima di immetterli, con un inbuto, nella tanica (eventuali residui sul colino vengono differenziati come organico)
 

Link utili

Tieniti aggiornato collegandoti al sito del Consorzio Chierese per i Servizi
http://www.ccs.to.it/

E' attivo il profilo Facebook Proteo Cooperativa Sociale Mondovi'
https://www.facebook.com/Proteo.Cooperativa.Sociale dove è possibile ottenere informazioni sul servizio