1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Carta d'Identità Elettronica (C.I.E.)

Contenuto della pagina
 
Che cos'è.
La sperimentazione a Chieri.
Chi può richiederla e validità.
Come richiederla.
Appuntamento a sportello: cosa portare e cosa viene fatto.
Costi e pagamento.
Consegna della C.I.E..
Approfondimenti.
 

Che cos'è

La nuova Carta d'Identità Elettronica (C.I.E.) è un documento di identificazione che consente di comprovare in modo certo l'identità di una persona sia sul territorio nazionale che all'estero. 

Oltre ad essere un documento di viaggio essenziale nell'Unione Europea e nei paesi convezionati, la C.I.E. permette di richiedere un'identità digitale sul Sistema Pubblico di Identità Digitale SPID (ad esempio, in futuro, prenotazioni sanitarie o pagamento di servizi scolastici) e, attraverso il PINgenerato con il suo rilascio, permetterà di autenticarsi nei servizi telematicidella Pubblica Amministrazione (ad esempio, rilascio certificati online). 

La sperimentazione a Chieri

E' stata sperimentata la fase di rilascio della nuova carta d'identità elettronica nei mesi di ottobre - novembre - dicembre 2017.
A partire dal 1° gennaio 2018 è attiva solamente la procedura di rilascio della C.I.E., ad eccezione di reali e documentate condizioni di:

  • motivi di salute
  • viaggio
  • consultazione elettorale
  • partecipazione a concorsi o gare pubbliche
  • cittadini iscritti all'AIRE

Chi può richiederla e validità

La C.I.E. può essere richiesta dai cittadini residenti a Chieri quando:

  • alla scadenza naturale della carta: il rinnovo della carta d'identità può essere richiesto a decorrere dal 180° giorno precedente la scadenza 
  • in caso di smarrimento o furto, muniti di apposita denuncia 
  • in caso di deterioramento
 

La validità è la stessa di quella cartacea:

  • 3 anni, per i minori di anni 3 
  • 5 anni, tra i 3 e 18 anni
  • 10 anni per i maggiorenni

Come richiederla

La richiesta della C.I.E. e la successiva consegna avvengono in momenti differenti.

E' obbligatorio, innanzitutto, fissare un appuntamento attraverso la piattaforma online messa a disposizione dal sito del Ministero dell'Interno, collegandosi al link https://agendacie.interno.gov.it/
Cliccando "Accesso al Cittadino", occorre registrarsi inserendo il Codice Fiscale e Password (viene chiesta la registrazione per i nuovi utenti). 


Successivamente, occorre selezionare il proprio Comune cliccando sull'immagine della lente

 
 


e confermare la sede di rilascio (per Chieri, cliccare sulla lente verde in corrispondenza di via Palazzo di Città). 

Si aprirà un'agenda settimanale dove è possibile selezionare il giorno e l'orario disponibile (consultare legenda dei colori).

 

E' possibile richiedere l’appuntamento per sè o pe run altro richiedente (es. coniuge o figlio maggiorenne o minorenne) utilizzando gli appositi pulsanti e compilando la scheda anagrafica.
Confermato l’appuntamento il sistema restituisce una ricevuta, da salvare sul telefono o da stampare e da esibire quando ci si presenterà allo Sportello.

Ogni pagina contiene un HELP in linea in alto a destra, dove è possibile trovare ulteriori spiegazioni ed informazioni utili per la compilazione dell’appuntamento.
Si raccomanda la puntualità!

Nel caso il cittadino sia realmente impossibilitato ad accedere ai servizi web, presentarsi allo Sportello Unico per effettuare la registrazione con un operatore.

Appuntamento a sportello: cosa portare e cosa viene fatto

Occorre presentarsi allo Sportello con:

  1. ricevuta della conferma appuntamento (cartacea o visibile su smartphone)
  2. Codice Fiscale
  3. precedente Carta d'Identità (in caso di furto o smarrimento, è necessaria la denuncia rilasciata dalle Forze dell'Ordine) 
  4. una foto formato tessera recente (consultate le linee guida della Polizia di Stato) oppure inviarevia mail, all'approssimarsi dell'appuntamento, un'immagine in formato digitale .jpg e in buona risoluzione con dimensioni massime di 388x500 pixel all'indirizzo  cie@comune.chieri.to.it
 

Allo Sportello, l'operatore effettua:

  1. la registrazione dei dati anagrafici e di residenza 
  2. l'acquisizione della fotografia 
  3. l'acquisizione delle impronte digitali dell'indice della mano destra e sinistra (questa procedura non avviene per i minori di 12 anni) 
  4. la richiesta di eventuale manifestazione di volontà sulla donazione di organi e tessuti  
  5. la registrazione dell'indirizzo di consegna della C.I.E. e di un eventuale diversa persona autorizzata a ritirare la carta in assenza del titolare
  6. la stampa del documento di riepilogo e firma: anche quest'ultima verrà scansita digitalmente per essere inserita nella C.I.E.
  7. l'invio via web al Ministero della richiesta di rilascio della carta, consegnando al richiedente copia della ricevuta e di una prima parte di PIN (la seconda parte arriverà con la carta), necessario per usufruire dei futuri servizi online della Pubblica Amministrazione
 

L'insieme di queste operazioni ha una durata di circa 20-30 minuti.

Costi e pagamento

La nuova carta ha un costo complessivo, tra corrispettivo da versare allo Stato e diritti di segreteria, di € 22,21.

La somma viene pagata allo Sportello Unico, preferibilmente attraverso il POS (pagamento con bancomat o carta di credito). In caso di mancanza, è possibile pagare in contanti.

Consegna della C.I.E.

L'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato provvederà ad inviare all'indirizzo del richiedente la nuova C.I.E. entro 6-15 giorni lavorativi dalla richiestadi emissione.
Nella busta sarà presente anche la seconda parte del PIN, che deve essere conservato per autenticarsi ai servizi web della P.A.

Viste le tempistiche tra prenotazione, appuntamento e consegna, consigliamo in caso di spostamenti o eventuali impedimenti, di prevedere con un certo anticipo la necessità di ottenere la nuova Carta d'Identità.

Approfondimenti

Sul sito http://www.cartaidentita.interno.gov.it/ è possibile conoscere la nuova C.I.E. e tutte le caratteristiche del documento