1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Matrimonio civile

Contenuto della pagina

Descrizione

Il matrimonio civile viene celebrato nella Casa Comunale, entro sei mesi dalla data delle pubblicazioni, nel Comune di residenza di uno degli sposi o in altro Comune a scelta, davanti all'Ufficiale dello Stato Civile che riceve la dichiarazione dei futuri sposi e sancisce la loro unione.
La richiesta per la celebrazione può avvenire solo a pubblicazioni avvenute.

Destinatari

Possono essere uniti in matrimonio:

  • i cittadini italiani e stranieri, maggiori di età e di stato libero
  • i minorenni purché abbiano compiuto 16 anni e ottenuto la preventiva autorizzazione dal Tribunale dei Minori

Modalità

Recarsi personalmente presso lo Sportello Unico per concordare la data e l'ora della cerimonia provvisti della documentazione necessaria e per comunicare le seguenti informazioni:

  • nominativi dei due testimoni scelti
  • il regime patrimoniale che intendono scegliere: salvo diversa comunicazione il matrimonio instaura automaticamente quello della comunione dei beni. Se gli sposi intendono modificare il regime prescelto, possono farlo successivamente rivolgendosi ad un notaio che trasmetterà l'atto all'Ufficio di Stato Civile, affinché sia annotato a margine dell'atto originale di matrimonio
  • l'esistenza di figli da legittimare

Documentazione

  • ricevuta di pagamento dell'utilizzo della sala scelta (Sala Giunta o Sala Consiglio Comunale)
  • certificato di eseguite pubblicazioni di matrimonio: solo per  futuri sposi non residenti a Chieri
  • copia dei documenti di identità dei due testimoni scelti, maggiorenni e che comprendano la lingua italiana, altrimenti sarà necessaria l'assistenza di un interprete
 
 
 

Costi

L'utilizzo delle sale è a pagamento e la tariffa viene stabilita annualmente con deliberazione consiliare.

 

Il pagamento può essere effettuato:

  • presso la tesoreria UNICREDIT in via Palazzo di Città 8
  • tramite bonifico bancario a IBAN IT62P0200830362000003248324 con causale utilizzo Sala Consiglio/Giunta per matrimonio civile

Informazioni utili

I matrimoni vengono celebrati tutta la settimana, sabato compreso, nell'orario di apertura degli uffici. Data e ora da concordare con l'ufficio. Non si celebrano matrimoni nei giorni festivi.
Terminata la cerimonia, l'atto redatto viene sottoscritto dagli sposi, dai testimoni e dall'Ufficiale di Stato Civile; qualora uno o entrambi gli sposi siano residenti in altro Comune, copia dell'atto sarà trasmesso a tale ente affinché venga trascritto nei registri di matrimonio.
L'Ufficiale di Stato Civile trasmette inoltre ai Comuni di nascita degli sposi la proposta di annotazione da effettuarsi a margine dell'atto di nascita.