1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Centro Commerciale Naturale (CCN)

 

Informazioni generali

Cosa sono i Centri Commerciali Naturali

Il Centro Commerciale Naturale (CCN o Distretto del Commercio) è un ambito territoriale nel quale cittadini, imprese e altre realtà sociali - liberamente aggregati - sono in grado di fare del commercio, del turismo e dei servizi - insieme ad altri comparti quali l’agricoltura, la cultura, la produzione innovativa - il fattore di integrazione e valorizzazione di tutte le risorse.
Possiamo considerare i CCN la risposta del commercio di “vicinato” presente nei centri storici o in altri quartieri delle città più popolate, alla massiccia e competitiva presenza di grandi centri commerciali nelle aree urbane o extraurbane. 

Attraverso una “regia unitaria” composta da rappresentanti del Comune di riferimento, delle associazioni di categoria nel settore del Commercio, dell’Artigianato, del Turismo, dell’Agricoltura, delle Camere di Commercio locali,  attraverso il coordinamento di professionalità dedicate, vengono intraprese delle azioni strategiche, sinergiche e condivise, con l'obiettivo di sviluppare e accrescere l'attrattività, la fruibilità, la visibilità, il commercio e la qualità della vita di uno specifico territorio, che sarà proprio il CCN.

I primi CCN nascono nelle più importanti città d'Europa negli anni 90 e si diffondono velocemente in numerosi centri cittadini in tutto il mondo. In Italia diventano una politica attiva in diverse regioni a partire dai primi anni Duemila.

Il CCN di Chieri

Il progetto di valorizzazione del CCN di Chieri è costituito da una serie di azioni coordinate, previste ai fini del raggiungimento dell’obiettivo di riqualificare e promuovere la zona interessata:

  • interventi strutturali volti alla riqualificazione del centro cittadino
  • modifiche alla funzionalità del sistema delle soste e della mobilità urbana
  • attività di informazione, formazione ed accompagnamento delle imprese operanti nel centro cittadino
  • attività culturali, ludico ricreative e più in generale di animazione dell’ambito di progetto
 

Un progetto partecipato

Il processo per la realizzazione del CCN di Chieri nasce come un progetto condiviso e partecipato, che prevede il coinvolgimento e la collaborazione di diversi attori nelle varie fasi del percorso, dall'ideazione alla gestione: anche il sistema di governance del progetto sperimentale prevede il coinvolgimento di diversi attori, con un assetto organizzativo pubblico-privato stabile nel tempo.

Il tavolo di partenariato

Il tavolo di partenariato è costituito dai rappresentanti degli Enti e delle Associazioni che hanno sottoscritto l'accordo di partenariato:

  • Comune di Chieri 
  • Camera di Commercio di Torino
  • ASCOM Chieri 
  • Associazione Centrocommchieri 
  • Associazione commercio di vicinato Partner Card 
  • Associazione Contrada della Chiocciola
  • CNA - Confederazione Nazionale Artigianato  Chieri
  • Coldiretti Torino 
  • CIA - Confederazione Italiana Agricoltori
  • Confagricoltura Torino
  • AVAC - Associazione Venditori Ambulanti Chieri
  • Associazione professionale architetti, ingegneri e geometri - Il referente tecnico
  • Parrocchia Santa Maria della Scala - Duomo di Chieri

L'ambito di intervento

L’ambito di intervento riguarda prioritariamente l’isola pedonale del centro storico, che per sua natura ben si presta ad essere riconosciuta quale Centro Commerciale Naturale.
Tuttavia, poiché il tessuto commerciale chierese è fortemente diffuso non solo nell’isola pedonale di Via Vittorio Emanuele ma anche nella più ampia area delimitata dalle principali arterie stradali cittadine (Viale Fasano, Via Cesare Battisti, Piazza Europa, Corso Matteotti, Corso Bruno Buozzi), l’attenzione è rivolta più in generale a tale area (corrispondente all'Addensamento commerciale A1 – Centro Storico – così come recepito dal vigente PRG).