1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

AREA Changing.

Un percorso partecipato sulla rigenerazione urbana a Chieri

Case di Città

 

La Città di Chieri dispone di strutture dedicate ad ospitare le sedi e le attività delle numerose associazioni e realtà presenti sul suo territorio. Distribuite in differenti luoghi della città e diverse tra loro per storia e vocazione, offrono alle associazioni spazi per le loro attività, e a tutti i cittadini servizi e occasioni di fruizione culturale, di aggregazione, di incontro. Si tratta di strutture di proprietà comunale, messe a disposizione delle associazioni tramite procedure pubbliche di assegnazione.

Area Changing

Nel 2017 la Città di Chieri ha avviato il progetto “AREA Changing. Un percorso partecipato sulla rigenerazione urbana a Chieri”, con l’obiettivo di condividere con le realtà concessionarie degli spazi la definizione di regolamenti d’uso e di erogazione dei servizi,
Il percorso, di durata biennale, è gestito da Avanzi. Sostenibilità per Azioni, società aggiudicataria del bando di assegnazione del servizio promosso dal Comune di Chieri, e comprende altri due filoni di attività, riguardanti la definizione delle vocazioni per la rigenerazione dell’Area ex Tabasso e la realizzazione, nel luglio 2018, di un Festival sulla rigenerazione urbana.

Il percorso partecipativo

Attraverso l’organizzazione di momenti di confronto e co-progettazione con le associazioni insediate nella Cittadella del Volontariato, nel Complesso San Filippo e nell’Area Caselli, il percorso ha la finalità di individuare e sperimentare modalità di coordinamento e valorizzazione delle attività che possano contribuire a rendere questi luoghi sempre più delle “Case di Città”, poli di riferimento e di servizio per la comunità chierese.

Le attività con le associazioni coinvolte hanno preso avvio lo scorso 15 luglio 2017 con un incontro pubblico nell’ambito di “Area in Trasformazione 2017”, evento off di “AREA Festival Internazionale dei beni comuni”, e proseguiranno con una serie di incontri di lavoro e attività di sperimentazione fino al termine del 2019.

Le principali fasi e gli esiti dei percorsi saranno disponibili su questa pagina web.

Contatti

Per informazioni e approfondimentipotete inviare una mail a areachanging@avanzi.org