1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Patti di Condivisione

 

I patti di condivisione sono accordi tra il Comune e le comunità di riferimento per realizzare azioni di cura o di rigenerazione dei beni comuni.
Per azioni di cura si intendono interventi volti alla protezione, alla conservazione e alla manutenzione dei beni comuni per garantirne e migliorarne la fruibilità e qualità, mentre per azioni di rigenerazione si intendono interventi di recupero, trasformazione ed innovazione.

 

Come si costruisce una proposta di condivisione?

Nel momento in cui si decide di presentare una proposta di condivisione è importante mettere per iscritto un breve documento in cui definire lo scopo della proposta e rispondere, almeno, a queste domande fondamentali:

  • Obiettivi Cosa ci proponiamo di fare e con quali mezzi?
  • Durata Per quanto tempo vogliamo che duri l'attività proposta?
  • Forme Come avverranno le attività? Quali saranno i ruoli dei soggetti coinvolti? Come potrà fruirne la cittadinanza?
  • Necessità Cosa posso mettere a disposizione della collettività e come potrebbe aiutarmi il Comune?
 

Chi può partecipare?

Possono partecipare tutte le "soggettività autonome", cioè tutte le persone (singole, associate o riunite in gruppi informali) che si attivino per individuare, curare o portare a nuova vita un bene comune.
Non serve essere per forza un'associazione registrata o avere uno statuto: basta condividere i principi del Regolamento ed aver voglia di mettersi in gioco.
A questo punto non resta che scrivere a benicomuni@comune.chieri.to.it 

capiremo insieme come redigere la proposta e, in base alla natura dell'attività, quali informazioni tecniche è necessario allegare.