1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Finanziamento Istituti Religiosi

Contenuto della pagina

Interventi di recupero delle sedi di culto

 
Descrizione.
Destinatari.
Per informazioni e per presentare l'istanza.
Informazioni utili.
Costi.

Descrizione

La L.R. 15/1989 prevede che siaannualmente riservata dai Comuni una quota dei proventi derivanti dagli oneridi urbanizzazione secondaria per gli interventi relativi alle attrezzaturereligiose. Tale quota è definita annualmente dalConsiglio Comunale, tenendo conto delle domande pervenute e dei relativiprogrammi, e mira a finanziare i lavori alle parti architettoniche degliedifici pubblici destinati al culto, ed in particolare opere di: straordinariamanutenzione, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione eampliamento, eliminazione totale o parziale delle barriere architettoniche e nuovarealizzazione (queste ultime solo se in aree con significativi incrementi dipopolazione).

Destinatari

Confessioni religiose (che abbiano una presenza organizzata, diffusa e consistente a livello nazionale ed un significativo insediamento nella comunità locale di riferimento) nella persona del loro legale rappresentante

Per informazioni e per presentare l'istanza

recarsi o contattare lo SPORTELLO UNICO EDILIZIA, in via Palazzo di Città 10 nei giorni ed orari o tramite i recapiti indicati nel Box Contatti, prendere il biglietto premendo il TASTO C

Informazioni utili

Ripartizione quota legali rappresentanti

Per concorrere alla ripartizione della quota i legali rappresentanti delle confessioni religiose, presentano domanda (in carta semplice) al Sindaco entro il 31 ottobredi ogni anno, corredandola con la documentazione indicata dalla legge e riassunta nella sezione dedicata del sito della Regione Piemonte

Erogazione contributo comunale

In merito alle modalità di erogazione del contributo comunale, si precisa che il Consiglio Comunale, in occasione dell'approvazione del bilancio,valutate le domande pervenute, le necessità rilevate e le priorità identificate dalla norma, determina la cifra da erogare per i finanziamenti, nonché l'ammontare e la forma del concorso comunale. 
Entro 30 giorni dall'approvazione del bilancio comunale, l'Ufficio provvede ad impegnare ed assegnare i contributi approvati. L'elargizione dei contributi sarà approvata con successivo provvedimento in funzione dell'effettivo incameramento degli oneri di urbanizzazione.
Entro 60 giorni dall'approvazione del bilancio comunale, inoltre, l'Ufficio provvede ad inviare in Regione tutta la documentazione, comprensiva di una copia della domanda di richiesta del contributo. Le modalità di liquidazione del contributo si diversificano in base allo stato di avanzamento dei lavori:
-per le opere già iniziate: l'erogazione dell'80% del contributo annuale avviene entro 30 gg dall'adozione del programma dei contributi allegato all'approvazione del bilancio
-per le opere da iniziare: l'erogazione dell'80% del contributo annuale avviene entro 30 gg dall'inizio dei lavori.In entrambi i casi, il saldo sarà liquidato dopo la presentazione del rendiconto delle spese, a firma della direzione dei lavori e del rappresentante della confessione religiosa.

Note sul titolo abilitativo edilizio

Per iniziare i lavori le confessioni religiose devono disporre di un titolo abilitativo edilizio. In nessun caso la comunicazione del Comune attestante l'assegnazione del contributo sostituisce il titolo abilitativo edilizio. Si precisa che i contributi deliberati dai Comuni, qualora i lavori non siano iniziati, salvo causa di forza maggiore, entro 24 mesi dall'assegnazionedei contributi stessi, sono revocati.
Per eventuali riferimenti normativi consultare il sito della Regione Piemonte http://www.regione.piemonte.it/cultura/cms/patrimonio-culturale/beni-archeologici-architettonici-e-storico-artistici/interventi-di-recupero-delle-sedi-di-culto.html

Costi

Non soggetto a pagamento