1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Edilizia Pubblica Convenzionata

Contenuto della pagina
 
Destinatari.
Determinazione corrispettivo.
Modalità.
Costi, agevolazioni e rateizzazioni.
Modalità di pagamento.
Precisazioni, modulistica e normativa.
 

In merito ai criteri per la cessione in proprietà delle aree già concesse in diritto di superficie e per l'eliminazione degli ulteriori vincoli convenzionali, ai sensi delle leggi n.106 del 12/07/2011 e n. 14 del 24/02/2012, il Consiglio Comunale, con deliberazione del n° 21 del 29.01.2014, esecutiva dal 17.02.2014, ha approvato:

  • nuovi criteri di calcolo per la determinazione del corrispettivo da versare al Comune per il riscatto del diritto di superficie degli immobili convenzionati ai sensi dell'art. 35 della legge 865/71
  • il corrispettivo per l'eliminazione degli ulteriori vincoli convenzionali, sia ai sensi dell'art. 35 della legge 865/71 che dell'art. 18 del D.P.R. 380/01 e s.m.i., relativi alla determinazione del prezzo massimo di cessione delle singole unità abitative e loro pertinenze, nonché del canone massimo di locazione delle stesse

Destinatari

Per il riscatto del diritto di superficie degli immobili convenzionati, rientrano tutti gli interventi costruttivi realizzati in diritto di superficie dove il proprietario superficiario ha interesse ad acquisire l'intera proprietà dell'immobile. Tale acquisizione avviene mediante il versamento di un corrispettivo determinato dal Comune e la stipula di una convenzione sostitutiva di durata pari a 20 anni, detratto il tempo trascorso tra la data di stipulazione della convenzione originaria e quella di stipula della nuova convenzione. Nel caso in cui la convenzione ventennale non sia ancora scaduta, la proprietà può contestualmente richiedere l'eliminazione dei vincoli legati al prezzo di vendita ed ai canoni di locazione con un ulteriore corrispettivo rapportato alla durata residua del vincolo. 

Per l'eliminazione degli ulteriori vincoli convenzionali, rientrano tutti gli interventi costruttivi in cui il proprietario disponga già dell'intera proprietà, ma vincoli convenzionali impongano ai succitati immobili prezzi di vendita e canoni di locazioni predeterminati. L'eliminazione di tali vincoli comporta comunque la stipula di un nuovo atto notarile.

Determinazione corrispettivo

A partire dal 18.02.2014 tutte le proprietà interessate potranno richiedere al Comune di redigere il conteggio preliminare del corrispettivo relativo al proprio immobile.
Sulla base di tali richieste il Comune redigerà le perizie e le relative bozze di convenzione sostitutive, specifiche per ogni intervento, che saranno successivamente proposte in approvazione alla Giunta Comunale.

La deliberazione di Giunta Comunale contenente i conteggi e la relativa convenzione sostitutiva sarà trasmessa agli Amministratori dei vari condomini interessati dalle richieste. Sulla base dei corrispettivi richiesti i singoli proprietari di alloggi potranno presentare istanza di riscatto con accettazione dell'indennità prevista, rapportata alla propria quota millesimale e la scelta della modalità di pagamento compilando l'apposita richiesta. Entro 15/20 giorni dalla richiesta di cui sopra il Comune verifica i conteggi ed autorizza la stipula della convenzione.
Le adesioni dovranno essere redatte da tutti i proprietari interessati, ma l'atto notarile potrà essere singolo o collettivo sulla base delle specifiche necessità. Nel caso l'adesione riguardi tutto il condominio con atti stipulati in forma collettiva sono anche previste agevolazioni nel pagamento dei diritti di segreteria.

La stessa procedura viene anche seguita per i proprietari di immobili regolati da convenzioni stipulate ai sensi dell'art. 18 del D.P.R. 380/2001 e di coloro che hanno già stipulato il riscatto del diritto di superficie con la precedente normativa e che richiedano l'eliminazione degli ulteriori vincoli convenzionali.

Modalità

Compilare il modulo A), per richiedere al Comune il calcolo preliminare del corrispettivo per l'acquisizione diritto di superficie/eliminazione vincoli relativo al proprio immobile.
Il Comune provvederà a comunicare il corrispettivo relativo a tutto il condominio all'amministratore indicato nel modulo di richiesta presentato. 

A seguito dell'approvazione della delibera del Comune inerente i corrispettivi dell'intero condominio, dovrà essere compilato e presentato il modulo B) per l'avvio della procedura di accettazione  e definizione delle modalità di pagamento. 
Entrambi i moduli possono essere inviti a mezzo servizio postale, tramite PEC o mediante consegna al protocollo generale del Comune

Costi

I costi da sostenere a carico del richiedente sono determinati da:

  • importo corrispettivo calcolato dal Comune rapportato ai millesimi di proprietà dei singoli proprietari
  • diritti di segreteria €€ 250,00 eventualmente ridotti del 50% in caso di adesione della totalità dei condomini dell'intero stabile
  • spese notarili per la stipula dell'atto e oneri relativi

Agevolazioni

In caso di stipula dell'atto notarile entro 90 giorni dalla proposta autorizzata, il  pagamento dovrà avvenire  in un'unica soluzione e si potrà beneficiare:

  • riduzione del corrispettivo pari al 4% nel caso di adesione del soggetto al riscatto del diritto di superficie e/o eliminazione vincoli
  • riduzione del corrispettivo pari al 8% nel caso di adesione della totalità dei condomini dell'intero stabile, previo versamento di un acconto pari al 20%
 

Il pagamento dovrà effettuarsi entro 30 (trenta) giorni dall'autorizzazione del Comune alla stipula della convenzione sostitutiva.

Rateizzazione

È possibile rateizzare l'importo dovuto con le seguenti modalità:

  1. pagamento dilazionato senza interessi, da completare entro un anno dalla data di stesura dell'atto, eseguito mediante il versamento in rate trimestrali, previo acconto pari al 30% del corrispettivo dovuto
  2. pagamento dilazionato senza interessi, da completare entro due anni dalla data di stesura dell'atto, eseguito mediante versamento di otto (8) rate trimestrali, previo acconto pari al 30% del corrispettivo dovuto
 

Si ricorda che, qualora non venisse portato a termine il piano di rateizzazione come previsto nei casi 1 e 2 di rateizzazione, il Comune provvederà a trattenere l'acconto versato a titolo di indennizzo.

Modalità di pagamento

Il pagamento del corrispettivo deve essere effettuato:

  • con assegno circolare intestato a "Tesoreria Comunale", o contanti (se inferiore ad € 1.000,00), presso la Tesoreria Comunale;
  • con bonifico bancario intestato a "Tesoreria Comunale"- dovrà essere riportato la causale del versamento: DIRITTO DI SUPERFICIE, con indicazione del tipo di pagamento RATEIZZATO o UNICA SOLUZIONE -  codice assegnato in riferimento alla pratica; codice IBAN: IT 62 P 02008 30362 00000 3248324
 

in caso di pagamento tramite bonifico bancario il CRO deve essere necessariamente e tempestivamente inviato via Fax allo 011 9428250 (c.a. Ufficio Espropri) o via mail a ufficio.espropri@comune.chieri.to.it

Convocazione e modalità di stipula

Tutti i proprietari che:

  • avranno dato la loro disponibilità a trasformare il "diritto di superficie" in "diritto di proprietà" e/o eliminazione dei vincoli
  • avranno effettuato il pagamento delle somme dovute in unica soluzione, o avranno completato i pagamenti rateizzati
 

potranno procedere alla stipula.
L'atto di perfezionamento della cessione dovrà avvenire presso la sede Municipale alla presenza di un Notaio incaricato dalla parte acquirente. Qualora sia possibile, si provvederà alla stipula di atti collettivi relativi al medesimo stabile, con il duplice vantaggio di perfezionare contemporaneamente un maggior numero di cessioni e di ridurre i costi di stipula a carico di ogni cessionario.

Precisazioni

L'ammontare del corrispettivo comunicato dal Comune nella lettera di adesione, resterà invariato per 90 giorni dalla data della proposta, trascorsi i quali il valore potrà essere soggetto ad aggiornamento.
La mancata risposta nel termine suddetto (90 giorni) sarà intesa comunque come rinuncia da parte del richiedente ed il procedimento verrà considerato concluso e pertanto archiviato.
Per i proprietari che decidessero di non aderire inizialmente alla proposta comunale, la determinazione del corrispettivo sarà effettuata al momento in cui il soggetto interessato manifesterà la propria volontà.

Modulistica e normativa