1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

NO alla violenza di genere

 
no alla violenza di genere
NO alla violenza di genere

Dal 2015 nel Chierese una tavolo di lavoro istituzionale contro la violenza di genere

Costituire una rete locale motivata, coordinata ed efficace in grado di contrastare la violenza contro le donne. 
Con questo obiettivo il 10 giugno 2015 si è svolta presso il Comune di Chieri la prima riunione del gruppo di istituzioni che hanno il compito di contrastare la violenza di genere e intrafamiliare.

Il tavolo di confronto ha preso l'avvio dall'inaugurazione avvenutalo nel febbraio 2015 presso il Comando dei Carabinieri di Chieri di "Una Stanza per te", uno spazio dedicato alle donne vittime di violenza che trovano il coraggio di denunciare i loro aggressori. Presenti all'incontro tutti i Comandanti delle stazioni dei Carabinieri, dipendenti dalla compagnia di Chieri, il comandante della stazione di Castelnuovo don Bosco, che si occupa dei comuni che rientrano nel consorzio socio-assistenziale chierese; il direttore e il responsabile di area di base del CSSAC con gli assistenti sociali dei vari distretti territoriali, i comandanti delle polizie municipali dei vari comuni intervenuti; gli assessori ai servizi sociali di Chieri, Pino, Pecetto, Santena, Cambiano e il sindaco di Poirino.Invitati per le competenze in materia anche i rappresentanti dell'ASL.

Dopo una iniziale fase di conoscenza e di condivisione degli obiettivi sulla costruzione di questa nuova rete di azione, l'incontro ha prodotto alcuni risultati operativi importanti:

 
  • settembre 2015: si è avviato un corso di formazione per tutti gli operatori coinvolti nel tavolo (Forze dell'Ordine, Polizia Municipale, Servizi socio-sanitari, Istituzioni) sull'inquadramento giuridico e l'accoglienza della vittima di violenza per costruire una base informativa realmente aggiornata. Il corso sarà rivolto a tutte le forze in campo. Sarà organizzato dal comune di Chieri, ma con riferimento a tutto il territorio
  • ottobre 2015: nuovo incontro del tavolo per condividere la conoscenza di altre risorse territoriali non istituzionali (associazioni e centri di ascolto): Consorzio, Carabinieri, Asl e Polizia Municipale lavoreranno insieme a delle linee guida per il trattamento e la presa in carico dei casi di donne o altre vittime di violenza
  • 25 novembre 2015, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne: coordinamento dei comuni sulle iniziative