1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Testamento biologico

Contenuto della pagina

Descrizione

La dichiarazione anticipata di trattamento sanitario, definita comunemente testamento biologico, è l’espressione della volontà di una persona riguardo alle terapie che intende o non intende accettare nel caso in cui dovesse trovarsi in condizioni tali da non poter esprimere il proprio consenso o dissenso in merito alle stesse.

Registrare un testamento biologico, quindi, permette al cittadino di chiedere anticipatamente, nel pieno delle facoltà mentali e in totale libertà di scelta, di non essere sottoposto/a ad alcun trattamento terapeutico o di sostegno (alimentazione ed idratazione forzata) in caso di malattia o lesione traumatica cerebrale invalidante ed irreversibile.

Il Comune di Chieri, con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 62 del 28/07/2015, è entrato in questo delicato argomento di "etica sensibile" istituendo il servizio per la registrazione e la conservazione di questa dichiarazione.

Per procedere all'iscrizione è necessario che il dichiarante, esclusivamente previo appuntamento, si rechi allo Sportello Unico per il cittadino munito della dichiarazione di volontà, accompagnato dalla persona di fiducia che lui stesso ha nominato con il compito di far valere la dichiarazione.

Questa persona, chiamata fiduciario, è l’unica a cui l'ufficio comunale consegnerà la busta contenente la dichiarazione di volontà quando e se richiesta.

Chi può registrare il testamento biologico

Possono rivolgersi tutti i cittadini residenti e maggiorenni del Comune di Chieri.
Il venir meno della condizione di residente non comporta la cancellazione dal registro dei testamenti biologici.

Modalità di presentazione

Richiedere l’appuntamento:

  • via mail all’indirizzo protocollo@comune.chieri.to.it 
  • telefonicamente al numero 011.9428261
  • recandosi di persona allo Sportello Unico per il Cittadino e le imprese – Servizio al cittadino 
 

Costi

Il servizio è gratuito.
Le due dichiarazioni sostitutive dell'atto di notorietà, sia quella di volontà del dichiarante sia quella del fiduciario, sono assoggettate all’imposta di bollo di € 16 cadauna e dei diritti di segreteria di € 0,52 cadauna.

Documentazione