1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

C.O.S.A.P. Canone per l'Occupazione di Spazi ed Aree Pubbliche

Contenuto della pagina

Descrizione

Il soggetto che intende utilizzare il suolo pubblico per occupazioni di qualsiasi natura - effettuate, anche senza titolo, nei corsi, nelle piazze nei mercati anche attrezzati e, comunque, su suolo demaniale, su patrimonio indisponibile del Comune e su aree di proprietà privata sulle quali risulti regolarmente costituita una servitù di pubblico passaggio - deve chiedere l'autorizzazione al Comune. 
Il canone sul territorio comunale è gestito, per concessione, dalla ICA Imposte comunali ed affini S.r.l. 
E' vietato occupare a qualsiasi titolo il suolo pubblico senza la prescritta autorizzazione.

Modalità di richiesta

Per ottenere permessi comunali di autorizzazione o concessione dell'occupazione di suolo pubblico è necessario presentare domanda, in applicazione delle norme previste dal vigente Codice della strada, e dalle leggi in materia di commercio su aree pubbliche ad eccezione di quelle connesse con una concessione edilizia, per le quali si fa riferimento alla specifica regolamentazione.
Anche se l'occupazione non è soggetta al pagamento del canone, il richiedente è tenuto a presentare domanda di concessione ed autorizzazione all'occupazione.
Analoga domanda deve essere presentata per effettuare modificazioni del tipo e/o della superficie dell'occupazione ovvero per ottenere la voltura e la proroga di occupazioni preesistenti.

E' sufficiente compilare il modulo di richiesta occupazione suolo pubblico osservando le seguenti scadenze:

  • 30 giorni prima della data di inizio dell'occupazione permanente o temporanea superiore ai 15 giorni
  • 15 giorni prima della data di inizio di altre tipologie di occupazione


Il modulo di domanda è anche disponibile presso lo Sportello Unico del Comune. La domanda deve essere consegnata allo Sportello ICA (vedi box contatti) scegliendo tra una delle seguenti modalità:

  • recandosi di persona
  • tramite Posta
 
 

Occupazione con modifiche alla viabilità

Se l'occupazione prevede la modifica della viabilità o la chiusura delle strade, il richiedente dovrà allegare insieme al "modulo di occupazione suolo pubblico" anche il modulo di "richiesta di emissione ordinanza per modifica alla viabilità a fronte di occupazione temporanea di suolo pubblico", consegnando allo Sportello ICA il modulo sottostante.

 
 

Occupazione temporanea con procedura abbreviata

Le occupazioni di durata non superiore a 48 ore relative a piccoli interventi manutentivi o traslochi effettuati da ditte idonee iscritte agli appositi albi, previa presentazione di idonea garanzia in relazione alle vigenti norme in materia di sicurezza, possono essere autorizzate mediante procedura abbreviata, consegnando allo Sportello ICA  il modulo sottostante.

 
 

Prosecuzione di occupazione

Se è stata già richiesta ed ottenuta autorizzazione all'occupazione di suolo pubblico, l'occupante può presentare istanza di proroga per un periodo non superiore alla durata originaria e per non più di due volte consecutive, consegnando l'apposito modulo allo Sportello ICA.

 
 

Occupazione che prevedono il pagamento della tassa rifiuti

Per le occupazioni superiori a 182 giorni che prevedono il pagamento della TARI è obbligatorio presentare contestualmente al Modello Occupazione suolo pubblico l'attivazione del servizio utenza non domestica, con l'avvenuta presentazione della richiesta di attivazione utenza presso il Consorzio chierese

Si ricorda che al termine dell'occupazione l'utenza deve essere disdettata presentando apposita richiesta.

Occupazioni d'urgenza

Le occupazioni d'urgenza sono relative ad interventi di manutenzione conseguenti a situazioni di pericolo, l'occupante ha l'obbligo di darne immediata comunicazione alla Polizia Municipale con una delle seguenti modalità:

  • a mezzo fax
  • posta elettronica
  • telefonicamente
  • recandosi direttamente allo sportello in orario di apertura
 
 

Tariffe e modalità di pagamento

Le tariffe sono deliberate annualmente dal Comune e ai sensi dell'art. 63 del Decreto Legislativo n. 446/1997 e dal Regolamento Comunale approvato dal Consiglio Comunale.

 

Per il canone di concessioni o autorizzazioni di durata inferiore o uguale all'anno, il versamento deve avvenire:

  • contestualmente al rilascio della concessione o autorizzazione
  • presso il concessionario in caso di occupazione che non necessita di previa autorizzazione


Per il canone di concessioni o autorizzazioni di durata superiore all'anno, il versamento deve avvenire:

  • per il primo anno di concessione o autorizzazione all'atto del rilascio della stessa
  • per le annualità successive entro il 28 febbraio di ogni anno

Conto corrente unico

Il versamento deve essere effettuato sul conto corrente unico dedicato al COSAP:

COMUNE DI CHIERI COSAP E AFFINI SERVIZIO TESORERIA 
IBAN
IT 42 V 07601 01000 001039983562