1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione


Contenuto della pagina
Cambiamo il sistema, non il clima
 

Il momento è adatto, le coscienze sono pronte, il tempo di agire è ora. Vogliamo condividere il coraggio di fare delle scelte.

La crisi climatica è la più grande minaccia alla nostra sopravvivenza come specie e i diritti umani in tutto il mondo sono in pericolo.

Gli scienziati ci avvertono che, entro il 2025, i gas serra in atmosfera raggiungeranno livelli che non si vedono da più di 3 milioni di anni, quando la temperatura media era di 3-4°C più calda di oggi e il livello del mare era di 20 metri più alto.
Le conseguenze sociali ed economiche di tali aumenti saranno terribili. Ogni aumento di 1°C della temperatura media globale mette un ulteriore miliardo di persone al di fuori della zona climatica ottimale per produrre cibo e lavorare all'aperto.
Nello scenario più pessimistico entro il 2070 tre miliardi di persone potrebbero dover subire le conseguenze della fame, delle migrazioni di massa e dei conflitti che implicano valori di questo tipo.

Questi fatti ci portano ad ammettere che si tratta di una crisi senza precedenti nella storia umana e bisogna affrontarla in quanto tale.
Per questo non basta usare le lampadine giuste e chiudere l'acqua mentre ci laviamo i denti.
Aumento dei fenomeni di desertificazione, periodi di siccità e alluvioni sono solo alcuni degli effetti che notiamo. Le nuove generazioni si stanno dimostrando pronte al cambiamento, e lo stanno chiedendo a gran voce. Occorre uno sforzo comune, che coinvolga tutti: partiamo da qui.

 
 
 

"Come fai a non vederlo" è un progetto di comunicazione del Comune di Chieri, realizzato in collaborazione con le Associazioni di giovani cittadini chieresi, che studiano e lavorano, impegnati nel parlare di sostenibilità, ricordare l'estrema urgenza della crisi climatica e difendere il futuro: FridaysForFutureChieri, OpenChieri e Don't plastic, Be fantastic