1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Lotta alle zanzare

Progetto di lotta nei comuni dell'Aria Metropolitana

Il Comune di Chieri, in continuità con quanto avviato nel 2018, prosegue anche nel 2020 il Progetto di lotta alle zanzare per i Comuni dell'Area Metropolitana Torinese, gestito direttamente dalla Regione Piemonte, attraverso l'IPLA(Istituto per le Piante e l'Ambiente), ai sensi della L.R. 75/95, che ha allestito apposita pagina informativa. 

Gli interventi in città 2020

CICLO DI TRATTAMENTI
17 e 20 luglio
27 e 28 agosto
 

Anche durante il 2020 vengono effettuati trattamenti insetticidi larvicidi contro le zanzare nelle caditoie pubbliche dell'area urbana.
La disinfestazione tratterà esclusivamente le caditoie in acqua, in quanto fonte della proliferazione delle zanzare. In caso di condizioni meteo avverse il trattamento potrebbe essere rimandato

Gli interventi nelle caditoie pubbliche dell'area urbana proseguiranno e verranno eseguiti dalla ditta di disinfestazione oppure da personale IPLA qualificato, utilizzando un prodotto larvicida a basso impatto ambientale, e verranno trattate esclusivamente le caditoie in acqua, condizione essenziale per la proliferazione di zanzare.

Le zanzare non sono solo un fastidioso disturbo, ma anche un possibile veicolo di trasmissione di infezioni e malattie.

 
 

Per combattere la diffusione delle zanzare è necessaria la collaborazione di tutti

Le zanzare non conoscono confini: un buon lavoro di disinfestazione eseguito in zona pubblica viene reso vano dalla mancanza dei trattamenti nelle aree private.

Affinché gli interventi eseguiti dal Comune siano efficaci è assolutamente necessario che tutti i cittadini collaborino adottando semplici azioni:

  • sfalciare l'erba e mantenere il giardino pulito e ordinato
  • trattare periodicamente con prodotti larvicidi tutte le raccolte d'acqua non eliminabili (es. tombini, caditoie, ecc.)
  • cambiare frequentemente l'acqua dei vasi e svuotare periodicamente quella dei sottovasi
  • evitare l’accatastamento o l’abbandono di contenitori (copertoni, teli in plastica e altri oggetti) che per la loro forma consentono accumuli d’acqua piovana, anche piccoli
  • coprire con zanzariere ben tese i recipienti che contengono acqua necessaria per l'irrigazione
  • pulire periodicamente le grondaie per evitare ristagni d'acqua
  • inserire dei pesci che si nutrono di larve di zanzara nelle fontane ornamentali e negli stagni.

Contatti

Per ulteriori informazioni e segnalazioni è possibile contattare il Numero Verde 800.171.198,da lunedì al venerdì ore 9-13/14-17
o visitare la pagina facebook dedicata @zanzare.ipla