1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Conservazione del patrimonio tartufigeno regionale

Contenuto della pagina

Contatti

RESPONSABILE/REFERENTE
Rossana Mogliotti
 
Indirizzo via Palazzo di Città, 10 
 
Orario
martedì e venerdì 8.30 - 12.30 
mercoledì 13.30 - 17.30

Telefono+39 011.9428.604
attivo lunedì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 17,
mercoledì e giovedì dalle 8.30 alle 12.30
Fax +39 011.9470.250

E-mail
sportellounico@comune.chieri.to.it

 

Presentazione domande di indennità

 

D.D. n. 714 del 10/12/2020 avviso per la presentazione delle domande di indennità per la conservazione del patrimonio tartufigeno regionale 

Possono presentare domanda di ammissione al contributo i proprietari o possessori di terreni, sitiin Regione Piemonte, sui quali siano radicate piante produttrici di tartufo bianco d’AlbaTubermagnatum Picco.

Le piante che, se riconosciute produttrici di Tuber magnatum Picco, danno diritto all’indennità sono le seguenti latifoglie:

  • Querce: farnia, rovere, roverella, cerro 
  • Pioppi: pioppo nero, pioppo bianco, pioppo tremolo, pioppo ibrido 
  • Salici: salicone, salice bianco, salice da vimini 
  • Tigli: tiglio nostrale, tiglio selvatico
  • Carpini: carpino bianco, carpino nero
  • Nocciolo
 

La domanda presentataper la prima volta deve essere redatta secondo il modello Domanda iniziale di indennità per la conservazione del patrimonio tartufigeno” (allegato 1), che contiene la proposta di piano di coltura e conservazione.

Per gli anni successivi, se non ci sono state variazioni, occorre presentare il modello allegato 2 - Domanda di conferma dell’indennità annuale per la conservazione del patrimonio tartufigeno.

Alla domanda devono essere allegati:

  • l’estratto di mappa catastale, relativo alle particelle interessate
  • la fotocopia di un valido documento di identità del richiedente
 

Le domande devono essere inviate via agli uffici dei Comuni interessati entro il 14/04/2021

Il Comune trasmetterà le domande al Settore Foreste della Regione Piemonte che, dopo gli opportuni controlli tecnici e amministrativi, provvederà all’approvazione dell’elenco generale dei beneficiari e alla sua pubblicazione nel Bollettino Ufficiale regionale.

Informazioni

Per informazioni è possibile rivolgersi allo Sportello Unico per le Attività Produttive
011.9428.604