1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

SICUREZZA

obiettivo strategico

6.4 PRESIDIO DEL TERRITORIO


 

Presenza sul territorio attraverso un modello di polizia di prossimità

Garantire una presenza capillare delle forze dell'ordine sul territorio, attraverso un modello di polizia di prossimità che risulti vicino alla cittadinanza, con una presenza più flessibile ed estesa (ad esempio negli orari serali o durante le manifestazioni), valutando anche la possibilità di presidi mobili con appositi mezzi.
Implementare l'attività di controllo e prevenzione anche attraverso l'istituzione di servizi suppletivi funzionali al potenziamento della sicurezza urbana e stradale, utilizzando le quote dei proventi contravvenzionali ex art 208 C.D.S eccedenti le riscossioni del precedente esercizio, a decorrere dal rendiconto dell'anno 2019 accertate nell'anno 2020.

Valutare la possibilità di introdurre forme di presidio del territorio non ancora sperimentate in città, come quello di dotare il personale di polizia municipale di bici per le attività di presenza e prevenzione nei parchi.


I risultati

E' sempre stata garantita la presenza capillare sul territorio degli agenti di polizia municipale, con attività di controllo e prevenzione quotidiana effettuata dai servizi di pattuglia.

Per quanto riguarda la circolazione stradale, i controlli sono stati effettuati in più parti della città e hanno riguardato verifiche sull'uso delle cinture di sicurezza, dei cellulari durante la guida, la revisione e l'assicurazione veicoli.

I servizi di pattuglia sono stati effettuati avvalendosi anche di strumenti di rilevazione della velocità, con postazioni fisse e mobili nei punti di maggiore criticità viaria.

2020
2020
 

Nel corso dell’anno, pur garantendo continuità di presidio capillare del territorio, l’attività di vigilanza ha avuto caratteristiche straordinarie al fine di garantire il presidio e l’assistenza quotidiana in occasione dell’emergenza Covid19, meglio specializzata in apposita relazione dedicata.

In particolare sono comunque stati programmati e condotti servizi in orario serale finalizzati al contrasto dei fenomeni di insicurezza urbana che sono talvolta percepiti dalla cittadinanza (es.: movida), fornendo un buon livello di controllo del territorio durante le ore serali e notturne.

Nel mese di ottobre è stata trasmessa alla Città Metropolitana di Torino richiesta di poter posizionare dei rilevatori di velocità su tratti di strade di sua proprietà, la SP 122 Strada della Rezza e la SP124 Strada Pecetto, per l'accertamento “da remoto” delle infrazioni sulla velocità.

Si è data inoltre continuità all'accertamento delle infrazioni sulla velocità commesse dagli utenti in centro abitato, con le postazioni mobili di rilevamento (autovelox) alla presenza del personale della Polizia Locale. 

2019
2019
 

Alla fine del 2019 il Comune si è dotato di un nuova strumentazione che consente un'efficace sistema di lettura automatica delle targhe dei veicoli, in grado di verificare, con tempi di risposta molto brevi, se il veicolo che sta transitando era non assicurato, non revisionato o rubato.

Con una singola pattuglia, posizionata “a valle” del punto di lettura, è possibile procedere al fermo del veicolo in infrazione, grazie all’immediata segnalazione positiva ricevuta sul tablet, completa di foto e di tutte le necessarie informazioni.

Per quanto riguarda il presidio del territorio, durante i servizi di pattuglia sono stati controllati i parchi cittadini e in particolare le aree San Silvestro, Maddalene, Serratrice, Porta Garibaldi, Area Caselle e Parco Tepice del Pellegrino, dove si è provveduto ad installare una telecamera di video–sorveglianza al fine di garantire una maggior sicurezza dello stesso. 

E' stato inoltre garantito il controllo del territorio in occasione delle manifestazioni culturali, turistiche e fieristiche in città e in particolare del centro storico nei giorni di maggior affluenza, tra cui, novità del 2019, il servizio in occasione del capodanno 2019.


Contrasto ai comportamenti scorretti

Contrastare, in ambito di viabilità e sicurezza stradale, il mancato rispetto delle piccole regole di viabilità, lottando contro i comportamenti scorretti nei confronti delle utenze deboli (sosta su marciapiede, salita bus, parcheggio selvaggio, utilizzo del passeggino in auto per i minori, attraversamenti pedonali nei pressi delle scuole).

Tale attenzione dovrà essere volta ad aumentare il grado di educazione in tale ambito oltre che fungere come deterrente.

Effettuare un rigoroso controllo dei comportamenti dolosi, con particolare attenzione all’abbandono dei rifiuti, applicando le sanzioni previste.

Prestare attenzione alla tutela dei diritti del cittadino in qualità di consumatore, garantendo il mantenimento dei comportamenti corretti da parte degli esercizi commerciali.


I risultati

2020
2020
 

Si è data continuità all'attività svolta nell'anno 2019 per quanto riguarda la presenza in prossimità dei plessi scolastici, delle aree pedonali e delle piste ciclabili.

Anche in periodo COVID-19 sono state intensificati i controlli sull'abbandono dei rifiuti ed è stata attivata una collaborazione con il personale della Polizia Locale dei comuni limitrofi attraverso lo scambio di informazioni quando veniva accertata la violazione da soggetto non residente sul territorio.

Al fine di incentivare l'utilizzo della bicicletta in ambito cittadino, la Polizia Locale ha fattivamente collaborato con la locale Stazione dei Carabinieri nell'ambito del contrasto al furto delle biciclette, attraverso attenti controlli e con la diffusione di buone pratiche per mettere in sicurezza il veicolo. 

Sono stati rafforzati i controlli sul corretto uso degli stalli per disabili soprattutto nelle zone di forte frequentazione quali ad esempio i centri commerciali.
L'attività repressiva ha inoltre particolarmente riguardato la sosta sull'area destinata alla fermata dei bus.

Sono proseguite le attività di Polizia di Prossimità nell'ambito della tutela del consumatore.

2019
2019
 

Gli Agenti di Polizia Municipale che presidiano il territorio hanno posto un'attenzione particolare alle azioni di contrasto ai comportamenti scorretti che danneggiano o mettono in pericolo le utenze più deboli e meno protette.

È stata garantita la presenza costante nelle aree in prossimità dei plessi scolastici, anche con l’ausilio di nonni vigile, in orario pre e post scolastico, anche con il consolidamento della chiusura al traffico di strade scolastiche nella aree e negli orari di entrata/uscita.

Nel mese di dicembre è stato proposto l'ampliamento delle aree ZTL in zone adiacenti il plesso scolastico di piazza Pellico.

Sono stati controllati gli attraversamenti pedonali e ciclopedonali più frequentati e più a rischio, in particolare quelli posti nelle immediate vicinanze delle intersezioni, per favorire l’affermarsi di una cultura di rispetto dei pedoni e dei ciclisti e in particolare del diritto di precedenza sulle strisce.

Negli ultimi mesi del 2019 si sono intensificati i controlli sull'abbandono dei rifiuti, dedicando specificatamente a questo servizio 2 agenti del comando di Polizia Municipale, che si sono avvalsi dell'aiuto di 3 fototrappole.