1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

ATTIVITÀ PRODUTTIVE E LAVORO

obiettivo strategico

8.5 LAVORO


 

Incontro tra domanda e offerta

Incentivare e agevolare le iniziative sul territorio per mettere in contatto domanda e offerta, garantendo l’affiancamento dei cittadini nella ricerca di lavoro, attraverso sportelli dedicati.


I risultati

E’ proseguita l’attività dello Sportello Opportunità, punto di riferimento in grado di fornire informazioni e di orientare il cittadino nel mercato del lavoro, grazie anche alla rete con le diverse agenzie accreditate per la formazione e/o i servizi al lavoro.

2020
2020
 

Il servizio ha avuto un’interruzione attribuibile all’emergenza Covid19 e successivamente sono state riattivate le progettualità, attraverso l’organizzazione di atelier/laboratori finalizzati a trasferire ai beneficiari le conoscenze/competenze utili alla ricerca del lavoro, rimotivando e sostenendo le persone nell’affrontare il disorientamento e la frustrazione tipiche di questa fase. 

2019
2019
 

Lo Sportello Opportunità ha organizzato seminari rivolti ai disoccupati del territorio, con la presentazione degli interventi regionali di politiche attive del lavoro e dei percorsi formativi gratuiti di futura programmazione.

E’ stata inoltre affidata la gestione del servizio per gli anni 2020-2021 ad un’agenzia esperta nel settore (Determinazione dirigenziale n. 735 del 29/11/2019).


Politiche attive del lavoro

 

Proseguire le progettualità relative alle politiche attive del lavoro, in connessione con il Centro per l’impiego e gli altri soggetti autorizzati, favorendo tirocini, stages, progetti sperimentali.

Favorire la connessione fra scuole del territorio e mondo del lavoro.

Incentivare le idee innovative nei campi dell’imprenditoria giovanile, della cultura e del turismo, volte a valorizzare le potenzialità del territorio.

I risultati

2020
 

Con delibera di Giunta Comunale n. 16 del 19/02/2020 sono state approvate le linee guida di attivazione del progetto WORKHIERI, un intervento volto ai disoccupati/inoccupati di Chieri di età compresa tra i 18 e i 45 anni, nel quale è prevista la realizzazione di tirocini di inserimento/reinserimento lavorativo, disciplinati dalla D.G.R. n. 85-6277 del 22.12.2017, presso imprese, di natura pubblica o privata, studi professionali, associazioni e fondazioni, con sede operativa nel bacino territoriale del Centro per l’Impiego di Chieri.

Parallelamente è stato promosso il progetto Bottega Scuola della Regione Piemontese, volto a insegnare il mestiere artigiano ai giovani con il coinvolgimento diretto delle imprese artigiane piemontesi in possesso del marchio “Piemonte Eccellenza Artigiana”, in collaborazione con le associazioni artigiane di categoria (Confartigianato Imprese Piemonte, CNA, Casartigiani Piemonte).

2019
 

E’ proseguito il progetto Cantieri di lavoro finalizzato al coinvolgimento di 7 disoccupati del territorio nella manutenzione delle aree verdi, dei beni appartenenti al patrimonio comunale e nella movimentazione delle attrezzature nell’ambito di manifestazioni fieristiche e culturali.

Il progetto, iniziato nel corso del 2018, grazie ad un contributo regionale, è stato prorogato in autofinanziamento sino alla fine di settembre 2019.

Negli ultimi mesi del 2019 è stata presentata la candidatura ad un nuovo bando regionale per l’inserimento di persone disoccupate over 58 in due progetti: uno inerente la manutenzione delle aree verdi e la movimentazione delle attrezzature e uno inerente il supporto ai servizi per il cittadino.

Al fine di diversificare gli interventi in atto in tema di politiche attive del lavoro a inizio 2019 sono state definite le modalità attuative del progetto #CHIERILAVORA finalizzato a sostenere gli inoccupati/disoccupati di Chieri di età compresa trai 18 e i 45 anni, favorendone il re-inserimento all’interno del mondo del lavoro.

Sono stati attivati 13 tirocini di inserimento/reinserimento con il coinvolgimento di 12 aziende operanti in ambiti diversi e con sede operativa nel bacino territoriale del centro per l’impiego di Chieri.