1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Referendum Eutanasia Legale

La raccolta firme a Chieri dal 1° luglio al 15 settembre

 Tutti i cittadini italiani anche quelli residenti in altri comuni possono recarsi presso l'infodesk del Comune di Chieri, in via Palazzo di Città, n.10 per la raccolta delle firme

Occorre presentarsi muniti della carta d’identità o di un documento di riconoscimento valido. 
La raccolta firme proseguirà sino al 15 settembre

Orario di raccolta firme:
dal lunedì al venerdì 8.30 - 12.30, il mercoledì 13.30- 17.30.

Il quesito referendario

Volete voi che sia abrogato l’art. 579 del codice penale (omicidio del consenziente) approvato con regio decreto del 19 ottobre 1930, n. 1938, comma 1 limitatamente alle seguenti parole “la reclusione da sei a quindici anni”; comma 2 integralmente; comma 3 limitatamente alle seguenti parole “Si applicano”.

Il nostro ordinamento, con l’art. 579 del codice penale, attualmente impedisce la realizzazione di ciò che comunemente si intende per “eutanasia attiva” (sul modello olandese e belga). 
In caso di approvazione del referendum si passerebbe dal modello della “indispensabilità della vita”, sancito dal codice penale del 1930, al principio della “disponibilità della vita” e dell’autodeterminazione personale, già introdotto dalla Costituzione repubblicana, che ora deve essere tradotto in pratica anche per i pazienti che non siano dipendenti da trattamenti di sostegno vitale.