DAT: manifestazioni di volontà in caso di terapie

Con la legge 219 del 22.12.2017 si stabilisce che ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può, attraverso apposite disposizioni anticipate di trattamento (DAT), manifestare la propriavolontà a proposito delle terapie che intende o non intende accettare.

Registrare le proprie DAT, quindi, permette al cittadino di esprimersi anticipatamente, nel pieno delle facoltà mentali e in totale libertà di scelta, di non essere sottoposto/a ad alcun trattamento sanitario, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari.

La consegnadelle proprie DAT può avvenire davanti all’Ufficiale dello Stato Civile del proprio comune di residenza recandosi allo Sportello Unico per il cittadino munito della disposizione anticipata di trattamento nella quale può nominare un “fiduciario”, persona di fiducia con il compito di far valerela dichiarazione.

In attesa dell’istituzione del Registro Nazionale delle DAT, che sarà tenuto presso le strutture sanitarie, le DAT depositate e registrate potranno essere consegnate al solo “fiduciario” quando e se richiesto.






Cosa bisogna presentare

 

Chi può consegnare la DAT

Tutti i cittadini residenti e maggiorenni del Comune di Chieri.Il venir meno dellacondizione di residente, non comporta la cancellazione dal registro.

Come redigere la DAT

 

Si consiglia di rivolgersi al proprio medico di famiglia o ad uno medico specialista per la redazione del testo delle DAT, si allega una traccia puramente informativa.

Modalità di presentazione

 

Costi

Ilservizio è gratuito

Documentazione

 (100.5 KB)Iscrizione al registro comunale delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento – D.A.T. (100.5 KB).
 
 (88.14 KB)Traccia informativa per redigere una DAT (88.14 KB).
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito