1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

RIFIUTI: le nuove disposizioni

29/07/2020 - NOVITA' TARI PER UTENZE NON DOMESTICHE

Il Consorzio Chierese per i Servizi comunica che,  è disponibile, il modulo (autocertificazione) per richiedere la riduzione della quota variabile della TARI per l’anno 2020, da parte delle utenze non domestiche la cui attività è stata sospesa, in esecuzione delle misure adottate a livello nazionale e locale per contrastare l’emergenza Covid.

Le riduzioni previste sono del 15%, per le utenze sospese per un periodo inferiore o uguale a 60 giorni edel 25%per quelle sospese per un periodo superiore a 60 giorni.
La riduzione sarà applicata nell’avviso di pagamento a conguaglio, che sarà recapitato nel 2021.

Attenzione: le utenze di cui alla Tab. 1A e 1B della Deliberazione Arera 5 maggio 2020 n. 158, non devono presentare il modulo, in quanto la riduzione sarà applicata d’ufficio dal Consorzio.

Modalità di presentazione: Il modulo deve essere presentato al Consorzio Chierese, da parte delle utenze di cui alla Tab. 2 Deliberazione Arera 5 maggio 2020 n. 158, qui di seguito allegata, entro la data del 31 ottobre 2020, preferibilmente tramite email o, in alternativa, mediante consegna fisica presso gli Ecosportelli previa richiesta di appuntamento al n. 0119414343.

 

 

Modalità raccolta rifiuti

Il Consorzio Chierese per i Servizi- CCS comunica le nuove modalità raccolta rifiuti diffuse dall'Istituto Superiore della Sanità durante l'emergenza da coronavirus

 
 
 

SE SEI POSITIVO O IN QUARANTENA OBBLIGATORIA

  • Non differenziare più i rifiuti domestici
  • Utilizza due o tre sacchetti possibilmente resistenti (uno dentro l’altro) all’interno del contenitore utilizzato per la raccolta indifferenziata, se possibile a pedale
  • Conferisci tutti i rifiuti (plastica, vetro, carta, umido, metallo e indifferenziata) nel solo contenitore dedicato all’indifferenziata
  • Conferisci nel contenitore dell’indifferenziata anche i fazzoletti o i rotoli di carta, le mascherine, i guanti e i teli monouso
  • Chiudi i sacchetti senza schiacciarli con gli appositi laccetti, se presenti, oppure con nastro adesivo indossando sempre guanti monouso
  • Una volta chiusi i sacchetti, i guanti usati vanno gettati nei nuovi sacchetti preparati per la raccolta indifferenziata. Subito dopo bisogna lavarsi le mani
  • Bisogna buttare i rifiuti ogni giorno nel contenitore dell’indifferenziata; la frequenza di raccolta non sarà modificata, però il virus dopo qualche giorno nel contenitore muore
  • Non far accedere al locale dove sono presenti i sacchetti di rifiuti i propri animali domestici
 
 

SE NON SEI POSITIVO AL TAMPONE E NON SEI IN QUARANTENA

  • Continua a fare la raccolta differenziata come fatto finora
  • Usa fazzoletti di carta se sei raffreddato e buttali nella raccolta indifferenziata
  • Conferisci mascherine e guanti usati nella raccolta indifferenziata
  • Per i rifiuti indifferenziati utilizza due o tre sacchetti possibilmente resistenti (uno dentro
  • l’altro) all’interno del contenitore dedicato
  • Chiudi bene il sacchetto
  • Smaltisci i rifiuti come l’indifferenziata
 
 

PRATICHE DI  SOSTENIBILIÀ DA SEGUIRE DURANTE IL PERIODO A CASA

  • Bevi l’acqua del rubinetto: è più sicura, nessuno ha toccato le bottiglie e non devi uscire di casa!!
  • Fai il compostaggio domestico: è l’occasione giusta per cimentarsi in qualche lavoro di giardinaggio e stare all’aria aperta!
  • Autoproduci prodotti di prima necessita come pane, biscotti, pasta: eviti di comprare prodotti confezionati
  • Cimentati in nuove attività: autoproduci dentifricio, sapone, burro cacao
  • Se utilizzi fazzoletti usa e getta, smaltiscili nel caminetto: così limiti il contatto umano di oggetti potenzialmente infetti
  • Lavati le mani e naso con acqua corrente per limitare la produzione di fazzoletti e salviette potenzialmente infette
  • Utilizza fazzoletti di stoffa anziché quelli di carta: riduci la produzione di rifiuti che possono essere potenzialmente infetti. Ma ricorda di lavarli spesso!
  • Se puoi fai i tuoi acquisti in piccoli negozi o al mercato dove nessuno ha toccato la merce a parte chi ti serve
  • Se pulisci la casa o le superfici autoproduci i tupi detersivi usando come base l’alcol o l’aceto e non la candeggina che inquina le falde acquifere
  • Prediligi i prodotti italiani e freschi, più ricchi di vitamine e antiossidanti

Contatti

CONSORZIO CHIERESE PER I SERVIZI
Telefono: 011/ 941.43.43 - e.mail: comunicazione@ccs.to.it