1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Contenuto della pagina
 

Avviso (Aggiornato al 4 dicembre 2013)

 

SALDO IMU 2013

Il Decreto legge 30 novembre 2013, n. 133, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 281 del 30.11.2013, dispone l'abolizione della seconda rata dell'Imu per:

 
  1. l'abitazione principale e relative pertinenze* (NOTA 1), ad eccezione degli immobili classificati nelle categorie catastali A/1 (abitazioni di tipo signorile), A/8 (abitazioni in ville) e A/9 (castelli, palazzi di eminenti pregi artistici e storici).
  2. le unità immobiliari appartenenti a cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari, nonché gli alloggi regolarmente segnati dall'IACP;
  3. l'assegnazione  della casa  coniugale al coniuge, disposta a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili  del matrimonio, si intende in ogni caso effettuata a titolo di diritto di abitazione;
  4. i terreni agricoli,  nonche'  quelli  non  coltivati,  di cui all'articolo  13,  comma  5,  del decreto-legge  n.  201  del  2011, solo se posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola;
  5. i fabbricati rurali ad uso strumentale di cui all'articolo 13, comma 8, del decreto-legge n. 201 del 2011.
 

NOTA 1* Per pertinenze si intendono quelle classificate nelle categorie catastali C/2 - C/6 - C/7 nella misura massima di un'unità pertinenziale per ciascuna delle categorie indicate ai sensi dell'articolo 3 del vigente regolamento
 

Inoltre il Decreto Legge n. 102 del 31 agosto 2013 convertito dalla legge 28 ottobre 2013, n. 124, recante: "Disposizioni urgenti in materia di IMU, di altra fiscalità immobiliare, di sostegno alle politiche abitative e di finanza locale, nonchè di cassa integrazione guadagni e di trattamenti pensionistici", ha stabilito che per l'anno 2013:

6 - non è dovuta la seconda rata dell'IMU relativa ai fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita, fino a quando permane tale destinazione e non siano in ogni caso
locati.

7 - non è dovuta la seconda rata dell'Imu relativa alle unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari, sono equiparate all'abitazione principale.

8 - A decorrere dal 01/07/2013 non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica ai fini dell'applicazione della disciplina in materia di IMU concernente l'abitazione principale e le relative pertinenze, a un unico immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, purchè il fabbricato non sia censito nelle categorie catastali A/1, A/8 o A/9, che sia posseduto, e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di polizia ad ordinamento civile, nonchè dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, e, fatto salvo quanto previsto dall'articolo 28, comma 1, del decreto legislativo 19 maggio 2000, n. 139, dal personale appartenente alla carriera prefettizia. Per l'anno 2013, la disposizione di cui al primo periodo si applica a decorrere dal 1º luglio.
 
IMPORTANTE - PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE (a pena di decadenza).

Ai fini dell'applicazione dei benefici citati ai punti da 2 a 8, il soggetto passivo presenta, a pena di decadenza entro il termine del 30 giugno 2014, apposita dichiarazione Imu su modello ministeriale, con la quale attesta il possesso dei requisiti e indica gli identificativi catastali degli immobili ai quali il beneficio si applica.

 

Altri Immobili

 

Per le seguenti categorie di immobili, è rimasto l'obbligo del versamento della prima rata dell'IMU entro il 16 dicembre:

 
  • Fabbricati di categoria catastale A1 (Abitazione di tipo signorile) - adibiti ad abitazione principale
  • Fabbricati di categoria catastale A8 (Abitazione in villa) - adibiti ad abitazione principale
  • Fabbricati di categoria catastale A9 (Castelli e palazzi di eminenti pregi artistici o storici) - adibiti ad abitazione principale
  • Fabbricati di categoria catastale A non adibiti ad abitazione principale
  • Fabbricati di categoria catastale B
  • Fabbricati di categoria catastale C
  • Fabbricati di categoria catastale D
  • Aree Edificabili
  • Terreni agricoli non posseduti e condotti dai coltivatori  diretti  e  dagli  imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola (NOTA 2**)
 

NOTA 2 ** Si ricorda l'ESENZIONE per i terreni agricoli ricadenti in aree montane o di collina delimitate ai sensi dell'art. 15 della legge 27 dicembre 1977, n. 984 -

COMUNE DI CHIERI dal Foglio n. 1 al n. 28 - il foglio n. 31 e il n. 32 - dal Foglio n. 48 al n. 52

 

SI RICORDA che è ancora possibile effettuare il versamento della PRIMA RATA utilizzando l'istituto del ravvedimento operoso entro il 16 dicembre 2013

 
 

Modalità di applicazione ravvedimento operoso per omesso versamento

 

Se il versamento avviene entro 14 gg. dalla scadenza, si deve versare un importo comprensivo di imposta, sanzione del 0,2 % giornaliero (fino ad un massimo del 2,8 %) e interessi dello 0,007% (*) giornaliero fino alla data del versamento.
Se il versamento avviene entro 30 gg. dalla scadenza, si deve versare un importo comprensivo di imposta, sanzione del 3 % e interessi dello 0,007 % giornaliero fino alla data del versamento.
Se il versamento avviene entro 1 anno dalla scadenza, si deve versare un importo comprensivo di imposta, sanzione del 3,75 % e interessi dello 0,007 % giornaliero fino alla data del versamento.
Il pagamento si esegue sul modello F24 versando l'importo comprensivo di imposta, sanzioni e interessi e barrando la casella "Ravvedimento".
* interessi legali del 2,5% annuo rapportati ai giorni di ritardo

 

Approfondimenti

 

Per conoscere l'Imu, le sue tipologie e la sua disciplina visita l'Area Tributi e Tariffe.