1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Palazzo Opesso o delle Carceri


L'edificio, di proprietà comunale, si articola in due ali e parti aggiunte. Fu eretto nel Trecento e passò agli Opesso (Opezzo), che lo tennero fino alla metà del Settecento, quando il palazzo venne acquisito dal Comune, che lo adibì a carcere (fino al 1960) e ad uffici.

La facciata è stata compromessa dal mutamento d'uso, ma è evidente la sua antica bellezza.
Nel cortile e nei locali adibiti a galleria civica si notano alcune cornici in cotto decorate della metà del Quattrocento.
Una parete è adibita ad abitazioni, il resto è oggetto di progetti che porteranno ad un recupero della interessante struttura.