1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

TARI Tassa Rifiuti

Contenuto della pagina
 

Per tutte le questioni inerenti la TARI è necessario contattare Il Consorzio Chierese per i Servizi, ente di riferimento per la gestione dei rifiuti del territorio chierese.

 

Descrizione

La TARI è destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.
Il presupposto della TARI è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di fabbricati, compresa l'abitazione principale e le pertinenze della stessa, di aree scoperte nonché di aree fabbricabili, a qualsiasi uso adibiti. suscettibili di produrre rifiuti urbani.
 
La TARI è commisurata all'intero anno solare, ed è dovuta limitatamente al periodo dell'anno nel quale si verificano le condizioni di possesso o di detenzione a qualsiasi titolo.
 
Normativa di riferimento:
Legge 27 dicembre 2013 n.147, che istituisce all'articolo 1, comma 639 e seguenti: l'imposta Unica Comunale (IUC) che comprende IMU - TARI - TASI

Regolamento Comunale per la Gestione dell'Imposta Unica Comunale - IUC

Destinatari

La TARI è dovuta da chiunque, persona fisica o giuridica, che possieda, occupi o detenga locali o aree scoperte ad uso privato o pubblico a qualsiasi uso adibiti esistenti nel territorio comunale, suscettibili di produrre rifiuti urbani o assimilati.
La TARI è dovuta anche se i locali e le aree non vengono utilizzati, purché risultino predisposti all'uso. 
Si considerano predisposti all'uso i locali di civile abitazione dotati di almeno un'utenza attiva ai servizi di rete (acqua-energia elettrica-gas) o di arredamento o qualora risulti dall'anagrafe un nucleo famigliare residente o quando risulti essere stata rilasciata licenza o autorizzazione per l'esercizio di attività nei locali o aree medesime.

Restano inoltre soggette a TARI le aree scoperte che non costituiscono accessorio o pertinenza di locali tassabili (es. distributori carburanti, banchi di vendita all'aperto).

Esenzioni e riduzioni

Maggiori e dettagliate informazioni sulle esenzioni e riduzioni della TARI

Dichiarare la TARI

Indicazione per una corretta dichiarazione:

  • Dichiarare la TARI richiedendo l'attivazione del servizio, attraverso idonea dichiarazione (modello) prima dell'inizio della conduzione dei locali o delle aree soggette alla Tassa. La decorrenza della TARI ha effetto dal giorno in cui ha inizio la conduzione
  • Denunciare le variazioni delle condizioni riferite alla dichiarazione di cui al punto 1, che comportano modificazioni del servizio al Consorzio entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui interviene la variazione
  • Dichiarare preventivamente la cessazione con effetto dal giorno successivo a quello di restituzione dei contenitori assegnati attraverso idonea (modello) dichiarazione
  • Le agevolazioni basate sull'I.S.E.E., sono concesse purché la relativa richiesta, corredata dall'attestazione I.S.E.E., sia presentata al Consorzio, a pena di decadenza, entro il 31 (trentuno) ottobre dell'anno di riferimento, e faccia riferimento alla situazione reddituale/patrimoniale dell'anno immediatamente precedente
  • Sono comunque valide le dichiarazioni TARES già presentate e registrate in banca dati, in quanto compatibili
  • Trasmettere le richieste di riduzione tempestivamente per ottenere il beneficio spettante previsto dall'art. 40 del Regolamento comunale IUC
 

La dichiarazione può essere trasmessa con uno dei seguenti mezzi:

  • posta, con fede del timbro postale
  • fax
  • PEC posta elettronica certificata

Modalità di calcolo, tariffe e pagamento