1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Lotta allo spreco alimentare

 

Lo spreco alimentare: una delle forme eticamente più odiose della produzione di rifiuti. Provoca uno spreco di risorse inutile, è dannoso per l'ambiente e per le tasche dei consumatori ed è riprovevole a fronte della carenza di cibo di cui soffrono ampie aree del mondo.  L'obiettivo primario è sensibilizzare le Istituzioni, gli stakeholder e tutti i consumatori circa le strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti messe in atto dall'Unione Europea, che gli Stati membri devono perseguire.

Cause e impatti

Nelle case italiane, ogni anno vengono sprecati in media 108 kg di cibo a testa; il 35% dei prodotti freschi, il 19% del pane, il 16% di frutta e verdura.

 

Che cosa possiamo fare

Il Comune di Chieri è fra quelli più virtuosi nella gestione della raccolta differenziata, con una percentuale di differenziazione pari al 74% del totale.  Ma differenziare non basta, è necessario anche ridurre la quantità di rifiuti prodotti, a cominciare da quelli alimentari.
Cerca di:

  • non acquistare quantità eccessive di cibo, attratto dalle offerte promozionali
  • controllare le date di scadenza
  • regolare correttamente il frigorifero
  • tenere in vista i prodotti vicini alla scadenza
  • riutilizzare quel che avanza dai pasti
 

Rifiuti: e questo dove lo butto?

Dove va buttato il cartone sporco della pizza? E gli scontrini? La carta oleata e le lampadine? Quanti dubbi ci pone la raccolta differenziata! Il video realizzato da AltroConsumo aiuta a risolverli.

Rifiuti: e questo dove lo butto?