1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

OPERE PUBBLICHE


PIAZZA CAVOUR

Contenuto della pagina
Porta d'Turin
 
 

La Piazza costituiva la porta di accesso alla città, punto di arrivo e partenza di viaggiatori, commercianti e contadini, sia negli spostamenti verso Torino, che verso le campagne circostanti.

Porta d'Turin

All'angolo tra l'antica via Maestra (via Vittorio Emanuele II) e il palazzo che oggi ospita l'INPS, vi era la Porta d' Turin, nella cerchia muraria più antica delle città.
La successiva espansione della città portò alla realizzazione di una cinta più esterna e la Porta Torino venne spostata in corrispondenza dell’ex-Tabasso.

Omnibus, autobus e taxi

Nella Piazza sostavano e partivano gli omnibus, le carrozze trainate da cavalli che svolgevano il servizio di trasporto pubblico.
Gli omnibus lasciarono poi il posto ai loro sostituti, autobus ed eleganti taxi, che sostavano di fronte all'ingresso dell'Albergo Tre Re, che si trovava a metà del lato destro guardando verso la chiesa di San Bernardino. 

Al servizio di viaggiatori e autisti vi era anche un'orinatoio a muro, che venne nel tempo sostituito da un gabinetto pubblico prefabbricato posto circa a metà piazza, anche al servizio di autisti e viaggiatori dei pullman intercomunali che qui facevano capolinea.