1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Ambiente
Contenuto della pagina

Chieri 2030

 
Foto progetto La città va a scuola

LA CITTÀ VA A SCUOLA

Per “piazza scolastica” si intende lo spazio urbano davanti agli ingressi delle scuole, luogo carico di una potenza narrativa e simbolica unica nel contesto urbano.È il luogo dell’incontro e della crescita che tutti noi viviamo e attraversiamo. È un delicatissimo punto di contatto tra il progetto urbano e il progetto educativo, è un luogo di incontro e scambio tra diverse comunità.
Il progetto “La città va a scuola. Piazze scolastiche come spazi di socialità e qualità ambientale”, frutto di un percorso di co-progettazione tra molteplici attori, mira a sensibilizzare gli enti pubblici, le comunità scolastiche e quelle territoriali sugli effetti che le “piazze scolastiche” possono avere sugli studenti in termini di percezione urbana, attraverso l’analisi di temi come bellezza, comfort, accessibilità, mobilità, sicurezza, qualità dell’aria, salute e socialità.

 

Questa progettualità vuole dunque mappare le condizioni delle molteplici piazze scolastiche dei comuni che aderiscono, tra cui Chieri, per poter elaborare risposte progettuali che le restituiscano alla collettività e riabilitino la loro missione urbana, pedagogica e civile.
La seconda fase del progetto prevede un processo di progettazione condivisa di due piazze scolastiche di Chieri (una scuola front-runner e una scuola follower) e la realizzazione del progetto della scuola front-runner, in preparazione alla successiva attuazione del progetto della scuola follower.

 

 
Iconcina gruppo di persone

L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità, composto da 17 macro-obiettivi, sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU.  
L’Obiettivo 11.7 dell’Agenda 2030 vuole fornire accesso universale a spazi verdi e pubblici sicuri, inclusivi e accessibili, con particolare attenzione alle donne, ai bambini, agli anziani e alle persone con disabilità.

 
 

Scopri l'evento: Piazze Scolastiche nel quale le alunne e gli alunni delle scuole Pellico e Levi hanno ripensato lo spazio avanti la loro scuola